CONTATTI
RISTORANTE

Tel.: 348.5415757

349.2650344

Ristorante Baita Enrosadira

     

 

RISTORANTE BAR

BAITA ENROSADIRA

 

 

 

IN ESTATE:

 

 
Con i rododendri 
 
 
~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~
 
 

In estate e in inverno (per le date precise di apertura/chiusura consigliamo di contattarci di volta in volta) è aperto poco distante dalla Ciasa Mikelin il nostro Ristorante Baita Enrosadira nella stupenda conca di Gardeccia.

IN ESTATE

vi si accede con la seggiovia da Pera di Fassa o con la funivia da Vigo di Fassa fino a Ciampedie seguita da una splendida passeggiata.
In alternativa ci sono i pullmini da Pera di Fassa presso la stessa partenza della seggiovia, sulla statale, oppure con una camminata di circa un’ora dal paese di Monzon.

IN INVERNO

si può arrivare in macchina fino alla località Sojal, dove si trova un parcheggio, poi proseguire per 3 km a piedi, con le ciaspole (in prestito gratuito a semplice richiesta), con gli sci da alpinismo, con la slitta, con la motoslitta.

IL MENU'

  è di chiara impronta locale e lascia trasparire una ricerca sui prodotti, sulle origini gastronomiche, sulle “astuzie” dei montanari per sfruttare il più possibile ciò che è commestibile, come i “casoncie”, o ravioli di segale ai fichi, saporiti tortelloni ai funghi porcini, zuppa d’orzo: summa di quanto offerto dalla terra di montagna.
Troverete presso la nostra Baita, tra il resto,  il formaggio stagionato della Val di Fiemme, dal sapore intenso, e i salamini affumicati.

 

Prima o dopo aver mangiato e ben bevuto, si può e si deve pensare a qualche attività che permetta di godere di questi spazi quasi incontaminati e di questi panorami mozzafiato. La Baita Enrosadira si presta come punto di partenza per varie escursioni più o meno impegnative. Da Gardeccia partono i sentieri per le torri del Vajolet, per il Catinaccio, per il gruppo del Larsech, con l’indimenticabile traversata delle “scalette”, per i passi delle Cigolade (per raggiungere la conca di Vael) e delle Coronelle (che porta al versante del passo Carezza), per il Catinaccio d’Antermoia. La difficoltà degli itinerari spazia dalla semplice e pianeggiante passeggiata di circa mezz’ora verso Ciampedie, attraversando un bellissimo e suggestivo sentiero nel bosco di cirmoli, larici e abeti, a numerosissime vie alpinistiche per tutti i gusti.

 

 ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~ ~

 
 
 
 
 Catinaccio e Torri del Vajolet da toccare con la punta del naso
 
 
 
 
 Vista serale
 
 

Merenda con Speck e vino Enrosadira

 

 

L'interno della Baita  1...

 

 
 
 ...2...
 
 
 
 
 
...e 3
 
 
 
 
 

Torta Sacher 1...

 

 

 

...e 2

 
 
 
 
Lo strudel con la ricetta di famiglia accompagnato dalla crema alla vaniglia
 
 

  

Spettacolare temporale notturno sopra le Torri del Vajolet

 

Arcobaleno

 

Geranei

 

La scorta di legna

 

 

Welcome!

 

- - -


IN INVERNO

 

***

TRASPORTO IN MOTOSLITTA

***

PERCORSO CIASPOLE 3KM (*)

***

PER LE CENE E' GRADITA LA PRENOTAZIONE

***

tel.: 348.5415757 - 349.2650344

 

(*) Percorso 1: tra Pera di Fassa e Mazzin, alla rotonda svoltare in direzione Monzon - Gardeccia; percorrere 3 km fino al parcheggio e al divieto di transito; lasciare la macchina e proseguire su tracciato innevato e battuto per altri 3 km. TEMPO DI PERCORRENZA MEDIO 1h

Percorso 2: da Vigo di Fassa (in centro) prendere la funivia fino a Ciampedie (durata 5 min.); scendere a Pian Pecei con la seggiovia (durata 5 min.; andata e ritorno seggiovia compresi nel prezzo della funivia); proseguire su tracciato innevato e battuto per 3km. Sulla seggiovia Ciampedie - Pian Pecei possono salire persone munite di qualsiasi tipo di calzatura; se provvisti di ciaspole bisogna tenerle in mano (o nello zaino); per i bambini piccoli è obbligatorio e consigliato lo zaino portabimbi anche per proseguire nel bosco verso Gardeccia. TEMPO DI PERCORRENZA MEDIO 45'

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Copyright 2009 by INSOTEC